L’ALTO ADIGE E LA LEGGENDA DEI CANEDERLI

Senza per forza spostarsi da casa un luogo lo si può scoprire in molti modi, leggendo le sue saghe o le credenze popolari, ascoltando le sue musiche tipiche, guardando filmati. Ma uno dei modi che in assoluto ci piace di più è assaporarne i profumi e i sapori a tavola, pregustando il viaggio. Si può pensare magicamente di trovarsi in quel luogo e così l’immaginazione e la fantasia prendono il sopravvento.

Avendo deciso di trascorrere qualche giorno questa estate sull’ Alpe di Siusi, giorni fa abbiamo organizzato una cena a tema, ed invitato gli amici che condivideranno con noi questa vacanza. La cameriera era d’eccezione

ed il piatto principale della serata, i miei adorati Canederli o Knödel, che probabilmente sono il piatto più tipico di tutto l’Alto Adige, ed a Siusi allo Sciliar hanno anche una festa a loro dedicata.

RACCONTA LA LEGGENDA…

Un giorno tanto tempo fa, un gruppo di soldati mercenari, fecero irruzione nel maso di una contadina decisi a bruciare tutto se non avessero al più presto avuto qualcosa da mangiare. Quest’ultima, spaventatissima, cercò di mettere insieme un impasto con gli ingredienti trovati in casa e nell’orto, pochi e semplici ingredienti che unì e servì ai loschi individui. I soldati apprezzarono moltissimo quella pietanza insolita e furono tanto sazi da addormentarsi, “queste palle di cannone stenderebbero anche l’uomo più arrabbiato” disse il comandante meravigliato dando alla contadina due monete d’oro come ricompensa e fù così che i canederli divennero da allora il piatto più popolare ed amato di tutto l’Alto Adige.

La mia ricetta dei Canederli al formaggio

Cosa vi serve: 30 gr. di cipolle, 20gr. di burro,100 gr. di formaggio (formaggio grigio, Gouda, Tilsiter o formaggio di malga), 150 gr. di pane per canederli (nelle panetterie o nei negozi di alimentari in Alto Adige hanno i sacchetti già preparati) oppure pane bianco raffermo tagliato a dadini (se usate pane tipo toscano che ha una crosta scura e dura, eliminatela), 2 uova, 100 ml di latte, pepe e sale q.b.,farina q.b.erba cipollina tagliata fine a piacere.

per il condimento vi serve: erba cipollina tagliata fine, parmigianno reggiano grattugiato, burro

Preparazione: Sbucciate la cipolla, tagliatela fine e rosolatela nel burro. Tagliate il formaggio a dadini , mettete il pane tagliato in una ciotola capiente ed unitevi il formaggio e la cipolla rosolata. Mescolate le uova con il latte ed il composto ottenuto unitelo al pane aggiungendo l’erba cipollina, condite con il sale ed il pepe, mescolate bene e con una forchetta schiacciate un po il pane che si amalgami bene. Lasciate riposare per almeno 1/2 ora coprendo la ciotola con una pellicola. Trascorso il tempo prendere un po di composto con le mani bagnate e formate delle palle stringendo bene, passate poi le palline nella farina in modo che risultino omogenee e liscie. Portate ad ebollizione abbondante acqua salata, versare i canederli e fateli cuocere per 15 minuti. Togliere i canederli dal fuoco ed impiattate, cospargeteli con il burro sciolto caldo, il parmigiano Reggiano , erba cipollina tritata.

L’ingrediente magico dei miei Canederli sono le erbe di montagna bilogiche essiccate, “magia delle streghe”, che io utilizzo come decorazione dei canederli e che danno al piatto profumo di prati e di montagna.


Durante l’ anno, sono tante le occasioni da ghiottoni per assaggiare i prodotti tipici dell’ Alpe di Siusi e conoscere la sua cucina.

Appuntamenti 2011:
18 Luglio 2011 Castelrotto Piazza Kraus, Festa tradizionale dei Canederli
Settimane dello strudel 28.08- 11.09.2011 Castelrotto
Canederli & Canederli 22.09. – 03.10.2011 castelrotto
Dispensa di Fiè tutto il mese di Ottobre 2011

Potrebbero interessarti: