Ulm , una città da visitare con i bambini

Ulm , una città da visitare con i bambini

Per farvi innnamorare di questa città come è capitato a noi, inizio col dirvi che Ulm è la città dei passeri, li si incontra dappertutto, sulle cartoline, sui tetti, nelle piazze, nelle vetrine dei negozi, nel fiume, addirittura nel Duomo , perfino gli abitanti di Ulm vengono soprannominati ” Spatzen” passeri.

Tutto questo è dovuto ad una leggenda secondo la quale gli abitanti di Ulm devono la costruzione del loro amato Munster ad un simpatico ed ingegnoso passero.

 Passeri di Ulm

Ulm quartiere dei pescatori

Si narra infatti che i costruttori della cattedrale fecero male i calcoli e tentarono in tutti i modi di far passare attraverso la porta della città le travi  di legno che avrebbero sostenuto i lati della chiesa, ma sebbene gli sforzi e le prove, i travi non passavano. Finchè improvvisamente davanti a loro volò un passero che nel becco portava della paglia per costruire il suo nido. i costruttori ebbero un’illuminazione e fecero passare le travi orizzontalmente . Una volta che la cattedrale fù finita , vi posero sulla cima una statua di bronzo raffigurante un passero in segno di ringraziamento.

Questa per noi è stata una delle ragioni principali che ci ha spinti a tornare ad Ulm, ma questa incantevole città offre molto sia per grandi che per i bambini:

Nel cuore della città vecchia si trova il Fischerviertel , il vecchio quartiere dei pescatori , è un quartiere idilliaco attraversato dal Blau ,  un affluente del Danubio ed i suoi vecchi vicoli acciottolati, ponti,  ponticelli e case a graticcio la rendono la zona più suggestiva e magica di tutta Ulm.

quartiere dei pescatori In questo quartiere pedonale si trova una casa davvero molto strana , più la si guarda e più non si riesce a trovare un lato dritto, è davvero sbilenca. E’ la Schiefes Haus , letteralmente ” la casa pendente” un’antico e splendido edificio medioevale entrato però nel 1997 nei guinnes dei primati come l’ albergo più sbilenco del mondo .

hotel più storto del mondo

Hotel Schiefes haus ULM

Ulm vanta però altri importanti primati, il Duomo gotico di Ulm è  infatti famoso per il suo campanile che con i suoi 161,5 metri è il più alto del mondo

Munster UIm

ed è la città natale di Albert Einstein,di fronte all’arsenale si trova anche una originale fontana di bronzo che raffigura lo scienziato con i capelli arruffati e la lingua fuori.

Assolutamente da non perdere poi è la passeggiata sulle mura della città, costruite nel 1480 come difesa contro l’armata nemica, oggi è una bellissima passeggiata della riva nord del Danubio. La camminata di mattoni rossi conduce dal quartiere dei pescatori , passando per la leggendaria Metzgerturm, la torre dei macellai , fino al parco Friedrichsau.

camminata sulle mura di Ulm

mura della città di Ulm

Informazioni pratiche:

Ulm è una bellissima città che si trova nel Giura svevo a circa 90 km a sud-est di Stoccarda e 150 km a ovest di Monaco . E’ l’ideale come base per visitare il parco divertimenti LEGOLAND Deutschland , che si trova a Gunzburg, circa 30 km a nord-est di Ulm.

Caccia fotografica ai passeri di Ulm:

In diversi punti dell’altstadt si trovano delle vivaci sculture raffiguranti dei passeri, provate a trovarle e fatele fotografare ai vostri bambini, sarà un divertente passatempo.

Dove parcheggiare: parcheggiare vicino al centro città e a due passi dal Duomo è facilissimo , noi abbiamo parcheggiato nel parcheggio, Parkhaus am Rathaus, un parcheggio coperto nuovissimo, con spazi appositi per le  famiglie e molto economico, consigliatissimo.

Parcheggio Rathaus Ulm

Link:

http://www.parken-in-ulm.de/ quì trovate la mappa , le tariffe e tutte le informazioni dei parcheggi di Ulm

Dove mangiare:

Le due volte che abbiamo visitato la città siamo andati a cena al Ristorante dell’Hotel  STERN . L’ambiente è molto famigliare ad adatto ai bambini, c’è un menù per loro ed al tavolo portano una tavaglietta gioco e dei colori.Hanno il seggiolone. Consigliatissimo

Lo Stern si trova nel centro di Ulma, a pochi minuti a piedi dalla stazione, il duomo e l’antico quartiere dei pescatori .In questo momento l’Hotel è in completa ristrutturazione ma il Ristorante è aperto.

Dove dormire:

Hotel Schiefes Haus ,salire le scricchilanti scale ed ossrvare le livelle a bolla d’aria, per arrivare alla propria camera  è già un’avventura che vale il costo.

Potrebbero interessarti: