Blumberg, a bordo del trenino a vapore.Foresta nera ultima parte

Blumberg, a bordo del trenino a vapore.Foresta nera ultima parte

Dopo aver oltrepassato il confine svizzero ed essere arrivati all’incantevole Friburgo, dopo aver ascoltato il canto di mille e più orologi a cucù ed aver indossato per un giorno i panni di contadini o falegnami , scivolando poi il giorno successivo dentro la Valle del Kinsig… , un viaggio al sapore d’altri tempi sulla Wutachtalbahn, la ferrovia a vapore più antica della Germania, era proprio quello che ci serviva per salutare nel migliore dei modi la Foresta Nera.
Blumberg-foresta-nera
Una regione che ci ha regalato bellissime avventure e indimenticabili giorni di vacanza.
Il percorso della  Wutachtalbahn si tratta in realtà del rimanente tratto medio di una ferrovia d’importanza strategica costruita intorno al 1887  per trasportare le truppe tedesche al fronte in caso di guerra con la Francia,  senza dover passare per la Svizzera.  La Wutachtalbahn è soprattutto conosciuta col nome di Sauschwänzlebahncioè, “Ferrovia della coda di porco“. Il nome le deriva dal tortuoso itinerario che deve compiere per raggiungere la stazione di Weizen; infatti, se in linea d’aria i chilometri da percorrere sarebbero solo 10, tra diverse curve a U, un ponte, tre grandi viadotti e cinque tunnel tra cui l’unico a spirale in Europa, il trenino sbuffante, ne compie quasi il triplo.
Dopo aver acquistato i biglietti, si parte a bordo di un bellissimo treno d’epoca con carrozze nero fiammante e seggiolini in legno , dalla vecchia stazione di Zollhaus-Blumberg, l’itinerario prevede cinque fermate in piccole stazioni, la più affascinante è quella di Futzen, dove troviamo ad attenderci un capostazione in divisa con tanto di paletta e fischietto. Sferragliando, sbuffando e fischiando si attraversa la valle del Wutach, una delle valli più belle di tutta la foresta Nera meridionale.
Blumberg
Dopo circa un’ ora e poco prima del capolinea di Weizen,il treno attraversa il fiume Wutach e offre un scorcio di uno dei tratti più belli, il Wutach-fluhen. Raggiunta la stazione di Weizen il trenino si ferma una mezzora per il rifornimento idrico e le imperdibili manovre di scambio.

Blumberg-stazione

Da quì volendo potete decidere di ritornare a piedi, prendendo il sentiero segnato di 19 km che segue il tragitto ferroviario, oppure riprendere il trenino.
Blumberg-trenino-a-vapore
Consigli pratici:
Un viaggio a bordo di un trenino a vapore è un modo di viaggiare a cui purtroppo non siamo più abituati, che pensiamo non ci appartenga, ed invece riserva momenti di pura emozione. E’ forse un pò scomodo perchè si ci siede su sedili di legno ,c’è il fumo ed il carbone che spesso lasciano segni sugli abiti e sul viso, ma tutti questi particolari dal fascino retrò rendono questo viaggio un’ esperienza indimenticabile per tutta la famiglia.
Per questa visita vi consiglio di prendervi mezza giornata di tempo.
Sentiero segnato di Weizen:
conosciuto come Eisenbahn Lehrpfad, segue il percorso della ferrovia, lungo la strada ci sono diversi luoghi panoramici da cui fare fotografie, fra cui il cosiddetto vier-bahnen-blick(colpo d’occhio su quattro ferrovie), vicino a Epfenhofen. Museo ferroviario: il museo è aperto da maggio a ottobre, un’ora prima della partenza e dopo l’arrivo del treno, l’ingresso al museo è incluso nel prezzo del biglietto del treno. Il museo costruito in un vecchio capannone adiacente alla stazione di Blumberg, è molto interessante sia per grandi che per bambini, è illustrata la storia della ferrovia dalla sua costruzione ai giorni nostri, c’è un modellino in scala dove osservare il percorso che compie il trenino inoltre ci si può cimentare nel lavoro del macchiniere, perchè nel museo sono stati ricostruiti fedelmente i comandi di una vera locomotiva a vapore.

Per i bambini:
Fai un giro sul trenino, con la cartina interattiva del percorso

Potrebbero interessarti: