Tempo di fall foliage, 4 idee weekend

Tempo di fall foliage, 4 idee weekend

Brrr, che freddo improvviso e che giornate uggiose, con questo cambio repentino di temperatura le foglie cambieranno rapidamente il loro colore ed è quindi tempo di foliage e di andare a caccia di colori e di foglie cadute, ma anche il tempo di sagre, di calore che si sprigiona dal primo camino acceso , del gusto dolce di castagne arrosto, il tempo ideale per belle passeggiate nella natura , i vigneti, i castagneti e i meleti rigogliosi, il verde brillante delle foglie che lascia lentamente comparire l’arancio, il rosso, il giallo. E’ uno spettacolo che ogni anno si ripete ed ogni anno noi amiamo ammirarlo da vicino, scegliendo una meta differente.  Oggi vi propongo un viaggio,  attraverso i luoghi dove in questi anni abbiamo ammirato questo straordinario e meraviglioso mutare della natura, alcuni suggestivi itinerari italiani, perché non è necessario volare in altri paesi  per rimanere incantati dal fall foliage, le nostre montagne, dalle Alpi agli Appennini sono infatti ricche di boschi di foglie caduche.

IL BOSCO DI PRATIZZANO Reggio Emilia

boschi di pratizzano

bosco e tappeto di foglie a Pratizzano

Il bosco di Partizzano si trova sul Passo Pratizzano a 1250 s.l.m. nell’Appennino Reggiano ed è parte del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-emiliano, è un bellissimo bosco di abeti e larici (rari nell’Appennino) , che incorniciano un grande prato pianeggiante. Il bosco ha un che di magico, quà e là nel sottobosco spuntamo tanti funghetti delle favole e c’è anche un bel prato di erica, ma prima di arrivare, prendetevela comoda e fermatevi a raccogliere castagne in uno dei tanti castagneti sulla strada che porta al passo.

Sul portale del Parco trovate in modo dettagliato il calendario con tutti gli eventi e le iniziative in programma per l’ Autunno.

VAL DI NON , Trentino

Lago di Tovel in autunno

Spettacolare è anche l’Indian Summer della Val di Non, tanto famosa per le sue buonissime mele, in Autunno  è una fra le nostre mete preferite perche i suoi boschi si trasformano in una tavolozza di colori caldi e dorati , da non perdere assolutamente la bella passeggiata sulle rive del Lago di Tovel , l’ escursione al Canyon Rio Sass e per concludere in bellezza il vostro weekend potete visitare Pomaria  ,

Pomaria

la festa che celebra la raccolta delle mele che si tiene ogni anno ad ottobre, c’è ancora tempo perchè l’edizione 2013 sarà il 12 e 13 ottobre. Tante le proposte , gli eventi ed i laboratori in programma, anche i bambini si divertiranno un mondo perchè molti di questi eventi sono dedicati proprio a loro,  come ad esempio imparare a staccare correttamente il frutto dall’albero, provare a fare un’ottimo strudel, costruire una cassetta per le mele, ecc.

PASSEGGIATE E TORGGELEN IN VALLE ISARCO

strada del castagno

Sentiero del castagno, vicino a Velturno

Un altro  bel weekend da fare con i bambini è senza dubbio quello in Valle Isarco, il periodo migliore per visitare questa splendida valle è naturalmente l’autunno tra fine settembre ed inizio novembre, quando cioè quì i boschi di castagni si tingono di oro, bronzo, giallo e arancio , ed è tempo di vino nuovo e castagne e quindi anche di Törggelen.

La Valle Isarco è famosa in Alto Adige, per l’escursione autunnale per eccellenza , il Keschtnweg cioè il sentiero del castagno. E’ un sentiero lungo 60 km che si snoda tra Bolzano e Bressanone , noi avevamo provato l’ultimo tratto del sentiero , ma è possibile scegliere di farne una o più tappe, o anche solo un breve tratto. Ma dopo una camminata tra i boschi per osservare o raccogliere ricci e castagne, potete partecipare ad una serata tradizionale in un tipico maso per il rito del Törggelen, che soprattutto in questa zona ha una lunga tradizione, tante sono anche le feste di paese che celebrano il vino nuovo e naturalmente la castagna, come la Festa della castagna “Keschtnigl” a Velturno, la Festa del “Gassltörggelen” a Chiusa , bellissima l’Abbazia di Novacella da visitare; oppure la Festa della castagna “Keschtnriggl” a Foiana e Tesimo ecc…

castagnata nella festa di paese

Festa della Castagna a Velturno

ALTOPIANO DEL RENON

Il nostro viaggio si conclude con un’ ultima meta, l’Altopiano del Renon, un paradiso per chi ama le escursioni e la tranquillità  appena sopra la città di Bolzano. l’altopiano infatti  e raggiungibile in auto ma anche con la funivia proprio dal cento di Bolzano, divertente no?, ma anche ecologico!

In realtà l’Altopiano del Renon è una bella meta in ogni stagione, ma in autunno diventa davvero magico passeggiare nei  tanti sentieri che attraversano boschi misti, già tinti d’autunno, prati e  romantici borghi alpini. Il Renon è ideale anche per i bambini perchè ci sono tante cose divertenti da fare e da scoprire.

Imboccato un sentiero tematico da soprabolzano….. vi trovate di fronte ad alte ed appuntite guglie che si stagliano verso il cielo, sono le famose piramidi di terra del Renon, un fenomeno geologico molto singolare, ma con quei buffi cappelli agli occhi dei bambini sembrano giganteschi funghi . Perchè non salire poi su un vecchio trenino a scartamento ridotto ? , il vecchio trenino, che parte dal paesino di Collalbo attraversa la valle tra prati, boschi, deliziose fattorie e masi. Nei pressi di Soprabolzano un’altra cosa da non perdere è la casa delle Api e il museo dell’apicoltura, un bellissimo maso restaurato che ospita la più grande collezione privata sull’apicoltura altoatesina .

8588421007_4154f6e8d8_b

 Vi è piaciuto il viaggio? altre idee per i weekend autunnali le trovate sulla nostra pagina Facebook, seguiteci!

 

Cosa Portare:

Mi raccomando non dimenticate di portate macchina fotografica ed un cestino per raccogliere tante bellissime e coloratissime foglie.

 

Photo credits:

viaggiachetipassa

Flickr

Potrebbero interessarti: