Tempo di Törggelen (castagnate) in vall' Isarco 3° giorno

Tempo di Törggelen (castagnate) in vall’ Isarco 3° giorno

Dopo la bellissima escursione al Sentiero del castagno, oggi dedichiamo la giornata alla visita del pittoresco paesino montano di Velturno

quì la gente vive ancora come si faceva una volta, i bambini anche piccoli vanno a scuola a piedi percorrendo vecchie mulattiere in mezzo al bosco, infatti ne esistono ancora molte, forse anche per il fatto che Velturno venne collegata molto tardi, tramite una strada percorribile con mezzi. Prima c’era solo un sentiero ripido e roccioso che collegava Velturno al resto della valle. La via più breve e più rapida era quella per S.P. Mezzomonte. Gli ammalati venivano trasportati a valle su “barelle” e “carrozze”di fortuna. Non ci si deve perciò meravigliare se fino al 1963 le nascite avvenivano solo in casa.

Nel 1962 dove la maggior parte dei paesini era collegata alla città da linee di bus, venne costruita la prima strada sterrata che collegava Bressanone a Ties. La prima strada asfaltata venne costruita nel 1972 e collegava Bressanone al paese di Payer, due anni dopo nel 1974 il collegamento Chiusa-Velturno.

Velturno si trova proprio sopra e tra le città di bressanone e Chiusa, è famosa oltre che per il sentiero delle castagne, anche perchè ogni anno dal 23 Ottobre all’ 8 Novembre vengono organizzate le settimane della castagna. Diciannove ristoranti nel comprensorio della Valle Isarco propongono una vasta scelta di piatti e menu preparati con questo frutto tipico.  Con la ” Keschtnigl ” tradizionale festa della castagna che si tiene ogni anno in Autunno, domenica 8 Novembre, lungo le strade del paese, si è conclusa questa lunga festa .




Al limite del paese di Velturno si trova il Castello Rinascimentale, interamente visitabile.


Il castello di Velturno, uno dei manieri più belli dell’Alto Adige, fù la residenza estiva dei vescovi di Bressanone fino al 1803, la sua costruzione ebbe inizio nel 1577. All’interno delle mura merlate si trova un grande giardino che circonda l’edificio principale.


adiacente al castello c’è la fontana del paese, una fontana della salute. Infatti fino a circa 100 anni fa gli abitanti andavano a prendersi l’acqua regolarmente alla fontana del paese. Era un’acqua che facilitava la digestione e diuretica, mescolata al ferro e a diversi minerali l’acqua è tutt’ora un toccasana.

Dopo aver trascorso tre giorni in questa meravigliosa e soleggiata valle, aver trascorso qualche ora in compagnia alla gente del posto, assaggiato i loro piatti preparati con cura e dedizione ora purtroppo dobbiamo partire, ma questi boschi , questi colori e profumi ci rimarranno nel cuore.

Informazioni pratiche:

Il castagno è il  simbolo di Velturno  e non a caso , sono circa 3.300 infatti i castagni che circondano il paese di Velturno e lo fanno diventare il paese del castagno.

Dal 1997 a Velturno ogni anno a inizio novembre si festeggia la castagna con  la sagra della castagna che quì viene chiamata Keschtnigl,  è un insieme di escursioni guidate, visite guidate, degustazioni, concerti e del ” Niglsunntig”, una grande festa nel centro di Velturno dove le associazioni locali offrono specialità a base di castagne.

18° Keschtnigl 2014  : dal 18 Ottobre al 9 Novembre 2014

Associazione Turistica Feldthurns Tel. 0472 855 290 Fax 0472 855 031 info@velturno.info -
Castel Velturno

Aperto dal 1° marzo al 30 novembre da martedì a domenica

Visite guidate alle 10, 11, 14.30 e 15.30; dal 15 giugno al 15 settembre anche alle 16.30. Per gruppi visite guidate su richiesta anche in altri orari.
Per maggiori informazioni: Tel. 0472 855525
-ultimo aggiornamento novembre 2014
LEGGI ANCHE :

Potrebbero interessarti: