Caldes de Montbui, due passi nell'acqua termale

Caldes de Montbui, due passi nell’acqua termale

Caldes de Montbui è un importante paese termale dichiarato patrimonio culturale di interesse nazionale , il suo centro storico si trova avochi chilometri da barcellona ed è piccolo, quindi facilmente visitabile con i bambini in un divertente itinerario pedonale.

Ma prima di iniziare la visita vi dico che Caldes de Montbui ha due primati di tutto rispetto , è stata la prima città termale di tutta la Catalogna ed in epoca Romana era una delle stazioni termali più frequentate della penisola e dalle sue sorgenti termali, l’acqua sgorga a più di  74° C, una delle più calde d’Europa.

Per il vostro tour kids friendly dirigetevi in Plaza de la Font del Lleò, affacciato sulla piazza si trova un bel edificio  gotico , era il vecchio ospedale di Santa Susanna che offrirà cure mediche e bagni termali ai poveri , è rimasto aperto fino agli anni 70 ed oggi ospita  il museo Thermalia con la storia delle terme e della cultura termale a Caldes di Montbui. Nello stesso edificio c’è  poi l’ufficio turistico dove potete trovare la mappa per visitare la città .

Caldes de Montbui Thermalia

Attraversate la piazza per vedere da vicino  la Fonte del leone , la fontana è stata costruita nel 1581 e per 500 anni è stata il fulcro della vita di questa città , panettieri, artigiani, commercianti , e semplici paesani l’hanno utilizzata per il loro lavoro o nella vita quotidiana diventando anno dopo anno un punto di ritrovo ed il simbolo della città di Caldes de Montbui .

Proprio di fronte alla fonte del leone (Font del Lleò),  dove dalla bocca di un pesce enorme sgorga l’acqua caldissima ( attenzione a non scottarvi), trovate le terme romane tra le meglio conservate d’Europa.

Caldes de Montbui centro

Percorrendo a piedi una stradina della città vecchia che parte dalla piazza arriviamo al lavadero pubblico , un grande vascone di acqua calda proveniente dalla Fonte del leone , che ogni giorno viene svuotato e riempito di acqua pulita durante la notte .

Lavadero publico Caldes de montbui

Il lavatoio infatti viene ancora utilizzato dagli abitanti e l’accesso è libero al mattino dal Lunedi al Sabato . Ci sono grandi pannelli con vecchie immagini dove viene illustrata la storia della città e delle sue tradizioni .

Caldes de Montbui Lavatoio

A Caldes c’è poi  un’altro lavatoio pubblico molto bello e ben conservato grazie ad una ristrutturazione del 2005 il  Safareig de la Canaleta e si trova alla fine di carrer Santa Rosa, anche in questo caso il lavatoio viene ancora utilizzato ed è aperto tutte le mattine dal lunedì al sabato..

A Caldes un’altra tappa imperdibile è la visita al pastificio SanMartì che dal 1700 produce pasta in modo artigianale. Con i bambini potete partecipare a una visita guidata dove vengono illustrate le fasi della lavorazione ed è carino perché essendo un pastificio piccolo tutto è ancora lavorato a mano quindi di facile comprensione anche per i bimbi. Alla fine della visita potete anche acquistare un po di pasta da portare a casa, noi abbiamo comprato la fideuà. La fideuà è un tipo di pasta secca che si trova sia normale che al nero di seppia ed è come uno spaghetto ma molto corto (filini) . Con questo tipo di pasta si cucina un piatto unico di pesce originario della Catalogna la Fideuà appunto o Fideuada, va accompagnata sempre con la salsa l’alioli e per cucinarla e servirla si utilizza la tipica padella usata per la Paella. 

I proprietari del pastificio sostengono essere una pasta ottima,  il suo segreto ?  l’utilizzo delle migliori materie prime  ma soprattutto dell’acqua minerale termale di Caldes de Montbui che è ricca di particolari proprietà minerali.

pastificio Caldes de Montbui

DOVE DORMIRE CON I BAMBINI

Essendo Caldes de Montbui una città termale,  potete approfittarne per soggiornare in uno dei tre Hotel con terme presenti in città, oppure se vi piace soggiornare in campagna o se avete bambini e volete lasciarli liberi di esplorare nella natura , trovarvi in un ambiente rilassato, tranquillo, dove è piacevole trascorrere qualche ora di svago dopo aver camminato tutto il giorno, allora vi consiglio questa  Masia del XII secolo   che noi abbiamo avuto il piacere e l’onore di provare .

E’ appena fuori dal centro di Caldes, circondata dalla campagna e  gli stessi proprietari coltivano prodotti biologici che mettono poi a disposizione degli ospiti .

agriturismo caldes

Noi abbiamo soggiornato in una delle tre camere matrimoniali con il soppalco, puro spasso per Sofia! mentre per la piccola Isabella i gentilissimi proprietari ci hanno dato un lettino da campeggio, ma ricordatevi che dovete prenotarlo in anticipo.

Le camere sono comunque tutte al pian terreno e si aprono sul piazzale dell’antica Masia , oppure è disponibile anche una casetta con cucina, zona pranzo , bagno e terrazza con barbecue.

Questa struttura potrebbe essere un’ottima sistemazione anche per visitare la città di Barcellona che dista circa 25 chilometri da Caldes de Montbui, e dopo una giornata  a  passeggio lungo le strade di Gaudì ecco cosa vi aspetta  in questa meravigliosa Masia….

B&B Caldes la piscina

un tuffo rigenerante in piscina  e la vista al tramonto delle colline e del borgo storico! I proprietari Josep e Ana sono molto ospitali e ci hanno fatto sentire come a casa,  i loro tre figli hanno fatto subito amicizia con le nostre bimbe, mi sento quindi di consigliarlo a tutte le famiglie in viaggio , ma non solo.

Masia Carerac

Passeig del Remei, Caldes de Montbui, Catalonia 08140, España

Noi abbiamo prenotato la camera su airbnb.es

Informazioni pratiche

Caldes de Montbui si trova a solo 30 chilometri da Barcellona nella valle del torrente di Caldas, nel centro di Vallès Oriental, tra i massicci del Munt e Montseny ai piedi del Monte Farrell.

Per la visita al Pastificio SanMartì:

Ogni Martedì da febbraio ad aprile si effettuano visite guidate ma bisogna prenotare in anticipo

Pastes Sanmartí S.L.

Carrer Barcelona 40, (plaça de l’església)

08140 Caldes de Montbui

Barcelona (SPAIN)

T.93 865 01 96
info@pastes-sanmarti.com

 

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE

Mini guida di Barcellona cosa vedere con mamma e papà

Barcellona con bambini seconda parte 

 

Potrebbero interessarti: