LE AVVENTURE DEL BARONE DI MÜNCHAUSEN, libri per viaggiare

Un po di tempo fà curiosando in una bancarella al mercatino della scuola di mia figlia, mi imbatto all’improvviso in un libro usato, i libri usati sono la mia passione, inizio sempre a fantasticare riguardo alla persona che li ha posseduti e sfogliati, a quanta strada abbiano fatto, prima di comparire lì in attesa che qualcuno li riapra.  

In copertina c’ era  un simpatico personaggio in groppa al suo destriero , il titolo recitava…”Il barone alla riscossa” Editrice Piccoli, ma certo come non riconoscerlo, erano le avventure del Barone di Munchausen, improvvisamente sono tornata a quando ero bambina, io lo adoravo ! Inoltre era tantissimo che cercavo una versione del libro per bambini piccoli, così decido di prenderlo, lo avrei letto finalmente a sofia. 

Quella sera stessa l’ho proposto alla mia bimba ed è stato un successone, ci siamo divertite un mondo a leggere le roccambolesche e surreali avventure di questo strambo personaggio e del suo cavallo “non è affar tuo”. Un’ incallito bugiardo ed al tempo stesso eroe , capace di cavarsela in ogni situazione , come la volta che salì a cavallo di una palla di cannone per assediare una fortezza.

 

“Volete sapere quali parole sussurrai all’orecchio del mio cavallo? “non è affar tuo.” Ed è proprio così che lo chiamai: Non è Affar Tuo. Dunque, partii in groppa a Non è Affar Tuo e attraversai profonde vallate e scavalcai alte montagne fino a che arrivai al grande porto di Birmingham. Quì ci imbarcammo su un veliero che aveva venti aòberi maestri. Dopo due giorni di navigazione il vento cessò. Il mare era così calmo che scrissi  per benino il mio nome sull’acqua con un dito. E il giorno dopo era ancora possibile leggerlo per intero. “

 

Giorni dopo,  a casa dei miei genitori  sono andata in soffitta per vedere se trovavo il mio vecchio libro. Quello che leggevo da bambina era una versione a fumetti del 1978 della casa editrice Bonechi , ed eccolo quì

le sue pagine sono state nuovamente accarezzate e sfogliate da piccole mani dandogli così nuova vita, ed ora riposa felice sullo scaffale dei nostri libri per viaggiare. Chissà che una volta non ci accompagni in un viaggio, magari proprio a Bodenwerder dove si trova il Münchhausen-Museum, museo dedicato al Barone .    

Difficile crederci ma il bizzarro barone di Munchhausen è un personaggio realmente esistito,  si chiamava Karl Friederick Hieronymus Barone di Munchhausen ,ed era un ufficiale di cavalleria tedesco, il quale dopo aver guerreggiato con i Russi contro i Turchi nel 1740 e 1741, si stabilì ad Hannover , per passare il tempo si divertiva a raccontare agli amici le sue mirabolanti avventure di guerra e di caccia, i suoi racconti vennero trascritti da Eric Raspe e fù così che la storia cominciò. 

 

Altri titoli disponibili:

Le avventure del Barone di Munchausen, collana strani tipi Bianconero Edizioni. dal sito potete scaricare il primo capitolo del libro. 

Questa edizione fa parte del progetto  AL cioè “alta leggibilità” , adatto a ragazzi che per qualsiasi motivo hanno difficoltà nella lettura come ad esempio lettori pigri o dislessici.

Questo post partecipa all’iniziativa di Palmy “ il cimitero dei libri dimenticati

Potrebbero interessarti: